Home Page

HOME | Download | Fotogallery | Interagisci | Latin Radio | Contatti | Pubblicità

Feed RSS 

 

Musica

Rubriche Ballo Videogallery Pagine Latine

News Professione DJ DJ News Curiosità dal mondo Music Contamination Libri Films Glossario Salsa Glossario Reggaeton

----------------

» Sei in: Home Page | Rubriche | Music Contamination

MUSIC CONTAMINATION

In questa rubrica scopriremo come il sound latino abbia influenzato compositori, artisti, gruppi ed esponenti di altri generi musicali nel corso della storia e come a loro volta altri generi abbiano contaminato la musica latina arricchendola di nuove sonorità.


LE SCHEDE DI MUSIC CONTAMINATION: TAKE ON ME, LA STORIA DI UN VIDEO-CAPOLAVORO

27/09/2013

Se il video di Thriller di Michael Jackson, diretto da John Landis, aveva contribuito a fare del videoclip una nuova forma d'arte, quello di Take On Me degli A-ha, diretto da Steve Barron, ha contribuito ad elevare questa forma d'arte ad un livello addirittura superiore, facendo diventare questa canzone un vero e proprio classico degli anni 80.

Come già abbiamo avuto modo di accennare, gli A-ha incisero una prima versione di Take on Me nel 1984, facendola accompagnare da un video molto semplice, che riprendeva loro intenti nel cantarla ed una ballerina volteggiare: non male il brano, ma non sufficientemente efficace per poter competere con i giganti del pop di quell'epoca (tanto per fare alcuni nomi Wham!, Duran Duran, Culture Club, Spandau Ballet, Depeche Mode, Alphaville, solo per restare in Europa!). Il risultato fu che la canzone passò quasi inosservata, per non parlare del video, molto anonimo, se si considera cosa c'era in giro di quei tempi. Eccolo qua, nella sua prima versione:

    

Il trio norvegese, però, è ancora convinto del potenziale della canzone e, facendo tesoro dagli errori commessi, rimasterizzano Take On Me in una versione più ritmata e ballabile, al passo con i tempi, e per il video si affidano ad uno dei più bravi esperti in materia di quegli anni, contattando Steve Barron. Al momento in cui gli A-ha lo ingaggiano, il regista irlandese vanta già nel suo curriculum tutti i video dei Culture Club , Billie Jean di Michael Jackson, Burnig Up di Madonna, Rosanna e Africa dei Toto e Don't You Want Me degli Human League. Per Take On Me Barron ebbe la geniale trovata di mischiare persone reali (live-action) e cartoni animati, facendoli anche interagire, ben quattro anni prima del celeberrimo Chi Ha Incastrato Roger Rabbit? di Bob Zemeckis.

La storia del video inizia in una caffetteria, dove una ragazza (interpretata dall'attrice e modella Bunty Bailey) sta leggendo un fumetto su una gara di motociclismo. Il vincitore della gara, che altri non è che il frontman degli A-ha Morten Harket, strizza l'occhio alla ragazza e prendendola per un braccio la porta dentro il suo mondo animato, facendole vedere le persone sia in cartoon che in carne ed ossa.
La cameriera del bar, notando l'assenza della ragazza, crede che se ne sia andata senza pagare, e quindi accartoccia il fumetto e lo getta in un cestino A questo punto irrompono due motociclisti rivali che, arrabbiati per aver perso, inseguono Morten e la ragazza brandendo un giratubi e distruggendo le vignette che compongono le pagine. Morten riesce a far tornare la ragazza nel mondo reale creando un varco nella parete e rimane ad affrontare da solo i suoi avversari. Catapultata nuovamente nella caffetteria, la ragazza recupera il fumetto e lo porta a casa, nell'intento di salvare il suo eroe, che nel frattempo giace a terra privo di coscienza. Credendolo morto, si dispera, ma improvvisamente lo vede apparire nel corridoio di casa sua, intento nel cercare di sfondare a spallate le pareti per arrivare nel mondo reale in carne ed ossa. Una volta che ci riesce, abbraccia la ragazza nel più classico dei lieto-fine.

Il video viene inizialmente trasmesso da un'emittente locale di Boston, per passare quasi subito su Mtv, dove decreta l'enorme successo mondiale della canzone e dei suoi interpreti. Nel giro di poche settimane il singolo vende quasi sette milioni di copie.
Alcune curiosità: la caffetteria che fa da location al video è il Kim's Cafe di Londra, che si trova al 390 di Wandsworth Road, angolo Pensbury Place. La scena finale ambientata nel corridoio è ispirata al film Stati Di Allucinazione di Ken Russell. Dopo questo video, Barron girerà quasi tutti gli altri video del gruppo, e un altro videoclip che mischia cartoons e persone reali, anche se qui non interagiscono, ovvero Money For Nothing dei Dire Straits. (fonte wikipedia). Proprio quest'anno Pitbull e Christina Aguilera hanno ripreso il giro di sintetizzatore di Take On Me nel ritornello della loro Feel This Moment.

    

A cura di:
Mauro Gresolmi
« Torna indietro


----------------

Feed RSS | HOME | Download | Fotogallery | Videogallery | Latin Radio | Contatti | Pubblicit

 

 Copyright 1997-2009. Tutti i diritti riservati.
Ideato da Francisco Rojos - Internet & Web design by Nitris S.r.l. - P.IVA 05236850961