Home Page

HOME | Download | Fotogallery | Interagisci | Latin Radio | Contatti | Pubblicità

Feed RSS 

 

Musica

Rubriche Ballo Videogallery Pagine Latine

News Professione DJ DJ News Curiosità dal mondo Music Contamination Libri Films Glossario Salsa Glossario Reggaeton

----------------

» Sei in: Home Page | Rubriche | Curiosità dal mondo

CURIOSITA' DAL MONDO


Puerto Rico

15/10/2006

L’Isola di Puerto Rico fu scoperta nel 1493 nel secondo viaggio di Cristoforo Colombo. Egli la battezzò con il nome di San Juan Bautista e come Puerto Rico la città. Fu nel 1521 che questi nomi vennero scambiati. Grazie all’entusiasmo e all’ambizione di Juan Ponce de Leon, un luogotenente di Colombo, la città divenne rapidamente il punto strategico spagnolo più importante dei Carabi. Per far fronte agli attacchi dei nemici europei la Spagna cominciò a costruire fortezze a difesa di San Juan. Il Castello del Morro fu costruito con mura aventi 6 metri di spessore. Nei forti di San Geronimo e San Cristobal alloggiavano le truppe. In seguito gli spagnoli costruirono una muraglia che circondava la città, parte della quale è tuttora esistente. Gli innumerevoli colonizzatori e la maggior parte dei cercatori d’oro non portavano con loro le mogli, così per popolare l’isola gli spagnoli si mescolavano con le indios. A differenza dalle altre parti dei Carabi, gli indios qui sopravvissero assieme al nome che diedero all’isola “Borinquen”, che tuttora esiste. La cultura portoricana si ispira al vincolo tra l’indios e la sua isola. Con l’arrivo degli schiavi africani si aggiunse un altro elemento alla cultura. Questa miscellanza di culture ha contribuito ad eliminare il problema razziale in Puerto Rico. Quando il filone d’oro terminò gli isolani cercarono di sviluppare un’economia agricola. L’allevamento, la canna da zucchero ed il caffè furono i principali prodotti. Però a causa del regime repressivo spagnolo l’intento di fare dell’isola una terra docile e redditizia svanì. Finalmente la Spagna concesse a Puerto Rico la sua autonomia e gli isolani celebrarono l’elezione del loro primo governo, però alcuni mesi più tardi l’isola fu invasa dall’esercito americano e mediante il trattato di Parigi fu ceduta agli Stati Uniti dando fine così alla guerra ispano-americana del 1898. Puerto Rico fu trasformato in territorio Nord Americano nel 1917 e nel 1952 l’isola divenne volontariamente Stato Libero Associato degli Stati Uniti. In seguito a questo iniziarono dibattimenti tra le fazioni politiche per ottenere la libertà o per essere lo stato numero 51 degli USA. Puerto Rico è la più piccola delle isole conosciute come “le grandi antille”, localizzata nell’Oceano Atlantico. Assieme agli altri arcipelaghi e l’America Centrale costituiscono i Caraibi. Situata a 1600Km a Sud Est di Miami e circa 800Km dal Nord del Venezuela. Grazie alla sua collocazione il suo clima è tipicamente tropicale tutto l’anno, con fenomeni atmosferici tipici come gli uragani provenienti maggiormente dal Nord Est Africano. Musicalmente Puerto Rico può essere definita la più florida terra di artisti latini. Sono in effetti moltissimi anni che questa terra ci regala talenti incredibili come Hector Lavoe, Tito Puente, Gilberto Santarosa, Frankie Ruiz, ecc. potremmo scrivere innumerevoli nomi senza scendere di livello artistico. Unica nota particolare è che gran parte di questi grandi artisti sono stati consacrati tali negli USA e molti addirittura nati e cresciuti artisticamente fuori dall’isola.

A cura di:
Francisco Rojos
« Torna indietro


----------------

Feed RSS | HOME | Download | Fotogallery | Videogallery | Latin Radio | Contatti | Pubblicit

 

 Copyright 1997-2009. Tutti i diritti riservati.
Ideato da Francisco Rojos - Internet & Web design by Nitris S.r.l. - P.IVA 05236850961